Ignora collegamentiHome > Calendario > Napoli > Abstract Relatori > Balzani
  INFO | ENG
 
| HOME | CALENDARIO | ARGOMENTI | RELATORI | F10 VIRTUALE | RASSEGNA STAMPA | RASSEGNA VIDEO
PENSIERO A COLORI
Napoli  16/04/2008
PENSIERO A COLORI
Bari  22/05/2008
PENSIERO A COLORI
Cagliari  08/10/2008
PENSIERO A COLORI
Catania  19/05/2009
PENSIERO A COLORI
Giulianova Lido  17/06/2009
Abstract MARCELLO BALZANI
"...pensare a colori è possibile solo se si ricorda a colori..."
Balzani, investito anche del ruolo di moderatore del Forum, ha illustrato in maniera affascinante il significato del “pensare a colori” da un punto di vista sia scientifico che psico-emotivo, puntualizzando che, secondo le ultime scoperte scientifiche sul cervello, la percezione della realtà dipende sostanzialmente dalla struttura della nostra memoria, dalla nostra esperienza e dalla capacità immaginativa che possiamo attivare: "Scegliamo cosa, quando e quanto vedere, e, durante questa selezione, poniamo le basi per il confronto, la valutazione e la disponibilità a realizzare altre future sperimentazione". "E il colore – ha detto Balzani - è un elemento essenziale di questo processo adattativo ed evolutivo, favorendone l’orientamento e la navigabilità: è alla base della formazione delle mappe mentali e dei processi di selezione e di riconoscibilità degli spazi". Insomma, la sintesi dell’intervento introduttivo di Balzani è riconducibile al concetto che "pensare a colori" è possibile solo se si “ricorda a colori” e quest’azione ricostruttiva dell’esperienza visiva prima, e percettiva poi, modella nella nostra volontà di appartenenza individuale e collettiva (comunità, città, territori) i caratteri della materia con cui realizziamo e trasformiamo lo spazio. Il colore nell’architettura ha permesso di mantenere vivo uno straordinario rapporto dialettico tra antico e moderno, tra città storica e città contemporanea, tra natura ed artificio, tra bisogno di conservazione e desiderio di innovazione, tra salvaguardia-recupero e riqualificazione-valorizzazione: ed è proprio all’interno di questo rapporto che si innestano gli aspetti della produzione e della comunicazione di un pensiero a colori.