Ignora collegamentiHome > Bari > Abstract Relatori > Balzani
  INFO | ENG
 
| HOME | CALENDARIO | ARGOMENTI | RELATORI | F10 VIRTUALE | RASSEGNA STAMPA | RASSEGNA VIDEO
PENSIERO A COLORI
Napoli  16/04/2008
PENSIERO A COLORI
Bari  22/05/2008
PENSIERO A COLORI
Cagliari  08/10/2008
PENSIERO A COLORI
Catania  19/05/2009
PENSIERO A COLORI
Giulianova Lido  17/06/2009
Abstract MARCELLO BALZANI
"...è nel rapporto dialettico tra antico e moderno che si innestano gli aspetti della produzione e della comunicazione di un pensiero a colori..."
L’architetto Marcello Balzani, direttore del DIAPReM (Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara), ha illustrato il significato del "pensare a colori" da un punto di vista sia scientifico che psico-emotivo. «Il colore - ha detto Marcello Balzani - è un elemento alla base della formazione delle mappe mentali e dei processi di selezione e di riconoscibilità degli spazi». Il colore nell’architettura ha permesso di costituire codici di comunicazione e di comportamento, surrogare morfologie naturali, conservare, attraverso il metamorfismo decorativo, molti aspetti della tradizione culturale; ma ha anche consentito di adattare un rapporto con l’artificiale, ibridando i progetti, e sperimentando nuovi percorsi di produzione industriale, nuovi materiali integrati, nuove prestazioni. Gli effetti di queste scelte contribuiscono a mantenere vivo uno straordinario rapporto dialettico: tra antico e moderno, tra città storica e città contemporanea, tra natura ed artificio, tra bisogno di conservazione e desiderio di innovazione, tra salvaguardia-recupero e riqualificazione-valorizzazione. Ed è proprio all’interno di questo rapporto che si innestano gli aspetti della produzione e della comunicazione di un pensiero a colori. Il Forum non è solo un’azione di informazione ma anche (attraverso la creazione di uno spazio interattivo in rete) una sperimentazione collettiva verso gli addetti ai lavori e non solo. Il binario è duplice: da un lato oggi produrre colori e vernici contribuisce a mantenere viva la tradizione del colore attraverso un percorso di ricerca industriale. Quest’ultimo si innesta in una diffusissima pratica di finitura del processo edilizio che ancora oggi consolida la maggioranza delle applicazioni in esterno e in interno. Pensare a colori quindi non può non prescindere dalla comprensione e dalla valutazione critica di questo ruolo. La tradizione è scelta nel significato albertiano del termine dove per rapportarsi con "l'antico" bisogna tradirlo, ovvero tra-durlo continuamente in un’esperienza nuova e nuovamente fondatrice di linguaggi e modelli; d’altro canto si sceglie di affrontare il dibattito anche sul significato del pensiero cromatico a tutto tondo, ovvero nella complessità dei linguaggi dell’architettura e del progetto contemporaneo che utilizzano nuovi materiali, rapporti con la luce, integrazioni spaziali a più livelli di contaminazione (energetica, simbolica, digitale, ecc.). Quindi il Forum pone le basi per aprire il significo del Pensiero a colori nel solco critico e dialettico del ruolo del colore nella città e nel paesaggio della città in cui poter affrontare i diversi temi in discussione.